Pit Lane | Mario Kart nella vita reale: a TOKYO si può!

Vi ricordate Mario Kart? Era uno dei miei giochi preferiti. Dal Game Boy, al Super Nintendo, alla Wii non me ne sono perso uno (vedrò se provare quello della Nintendo Switch). Ma la notizia è un’altra, perché udite udite: altro che realtà virtuale o VR che costano un sacco di soldi! Mario Kart è realtà a Tokyo, dove una società di geni – o pirla – vedete voi, ha pensato bene di mettere in piedi un noleggio di kart che possono circolare su strada.
Ma non è tutto! Perché volendo potete noleggiare anche costumi da supereroi e i più gettonati sono ovviamente i costumi della saga di Mario, della principessa Baby Peach, Luigi, Bowser col suo guscio e spuntoni, e via dicendo.

Il percorso è prestabilito e prevede quattro tappe. Si parte dal noleggio in centro città, con prima tappa alla famosa stazione Tokyo Giza, per arrivare al parco Ueno, al Tempio Asakusa, fino alla zona dei grattacieli.
E ci sono pure gli optional! Niente banane, gusci di tartaruga verdi o rossi, quello sarebbe troppo bello, e nemmeno il casco, che non è obbligatorio, ma un navigatore, un bluetooth speaker e una action camera ovviamente, per riprendere le vostre prodezze alla guida nel traffico congestionato giapponese.

Per il momento il fenomeno è limitato a Tokyo. Sono circa un migliaio i kart, che in Giappone sono omologati come motorini, e che possono raggiungere al massimo 60 km/h di velocità.
Il problema è che in poco tempo la moda di Mario Kart, è scoppiata tra i turisti, complice anche una sapiente mossa di marketing della società, che guarda caso si chiama “Mari Kart”, che offriva uno sconto sul noleggio a chi raccontava sui proprio profili social l’esperienza da video game.

Peccato che le norme del codice stradale “made in Japan” siano super stringenti e i kart siano diventati un pericolo sulle strade trafficatissime, rimanendo coinvolti in numerosi incidenti, col governo giapponese che è corso ai ripari imponendo che chi noleggia debba avere patente giapponese o almeno quella internazionale, o una con traduzione in lingua giapponese allegata.
Da gennaio i Kart saranno inoltre equiparati agli autoveicoli. Occhio alle multe quindi, salatissime e senza poter richiedere l’aiuto di Super Mario.

Il costo? 59 euro per due ore tutto incluso! Quasi Quasi parto per Tokyo!

 

 

, , , , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *