Le “gemelle” della famiglia Naked 125

Piccole e naked: KTM Duke 125 e Yamaha MT 125.
Sul web troverete miriadi di forum con la domanda “meglio Duke o MT?” ed è per questo che proverò ad analizzare nei dettagli le componenti e le caratteristiche di queste due piccole, ma grandi moto.
Le versioni 2017 si contraddistinguono soprattutto per l’estetica fino ad oggi troppo simile tanto che a prima vista possono sembrare identiche.
La KTM Duke ha infatti adottato un nuovo terminale esterno, prima posizionato nella parte inferiore e quasi invisibile, un serbatoio esteticamente più aggressivo che conferisce ancora più grinta al gioiellino.
Da un’analisi più attenta si possono notare il sellino posteriore più grande e la componente luce anteriore molto più a punta.
Ma quello su cui volevo riporre l’attenzione sono i modelli 2016.

Montano entrambe un motore monocilindrico, 4 tempi raffreddato a liquido, 4 valvole con iniezione elettronica a sei rapporti.
Stessa cilindrata (124,7 cc) , 11kw di potenza (15 cv), coppia massima 12Nm a 8000 giri/min. Stesso sistema di lubrificazione grazie al carter umido, avviamento con starter elettrico, frizione in bagno d’olio.
Consumi ridotti attorno a 2,3l/100km ed emissioni di circa 50g/km.
Se analizzassimo nel dettaglio le componenti telaistiche ( cosa che non farò per non annoiarvi) vedremo un telaio di base identico in acciaio ramificato e delle piccole e sottili differenze nel diametro delle forcelle ( 41mm MT, 43 mm K) e nella grandezza dei dischi nell’ordine di una decina di millimetri.
Il peso è di 139 kg.

Strumentazione hi-tech con display con contagiri, indicatore di cambio, temperatura motore e livello carburante, tachimetro digitale.
La più grande differenza è data dall’inclinazione del canotto di sterzo. Un’inclinazione più bassa (MT 26 gradi) è volta ad una maggiore maneggevolezza del mezzo, mentre un grado di inclinazione più alto (KTM 65 gradi)corrispondono ad un incremento del valore del passo e dell’avancorsa, quindi di conseguenza ad un aumento della stabilità.

Sulla carta sono due moto molto simili, divertenti ed agili ( forse la MT di più ), ma servirebbe una prova su strada per capire meglio le differenze fra queste piccole belve apparentemente “gemelle”, quindi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *