Volvo XC40 VS Bmw X2: Urban SUV alla sfida dei prezzi

Se penso a due SUV medie premium, in grado di competere con la regina del segmento, la Evoque, che ormai ha qualche anno sulle spalle, non posso che pensare alla Volvo XC40 e alla Bmw X2.
La prima è stata neoeletta Auto dell’Anno 2018 al Salone di Ginevra, secondo me meritatamente (qui la mia prova), mentre la seconda, sarà una delle candidate per il premio dell’anno prossimo.
Entrambe sono arrivate in concessionaria da poco, stanno riscontrando un grande favore del pubblico, soprattutto la Volvo, e sono presentate come veicoli a proprio agio in un contesto Urban.
Misure esterne simili, anche se la Volvo è 13 centimetri più alta e 7cm più lunga, per un bagaliaio praticamente uguale: 460 litri la svedese, con sedili reclinati 1336 litri, e 470 litri la tedesca con 1355 litri di capienza massima.
Giovanili, lo sono entrambe, ma chi vince in un confronto sui prezzi?

Volvo XC40 D4 VS Bmw X2 20d – 190cv, diesel, automatica, trazione integrale 

Per il primo confronto ho scelto le due versioni che sceglierei per entrambe, secondo le mie esigenze.
La Volvo XC40 D4 ha sotto al cofano il motore diesel più potente con cui è disponibile: il due litri diesel da 190 cavalli, con cambio automatico Geartronic a otto marce e trazione integrale in allestimento R-Design, quello più sportivo e costoso, con un prezzo di partenza di 47.780 euro.


Bmw X2 invece, ha è disponibile anche con un diesel più potente volendo, ma anche in questo caso, la versione da 190 cavalli è la più azzeccata, con trazione integrale Xdrive e cambio automatico a otto marce Steptronic.
Il prezzo di partenza della Bmw X2 è di 44.260 euro, ma si riferisce a quello della vettura in allestimento base, a cui poi va aggiunto il pacchetto sportivo M Sport X che costa….tantissimo: 6.800 euro; ma va detto che la dotazione è molto ricca e la caratterizzazione estetica molto marcata.

Sia la Volvo XC40 che la Bmw X2 hanno una dotazione, già così, piuttosto completa, a cui va fatta qualche integrazione, secondo me.
Se l’X2 con il pacchetto M Sport X ha di serie i cerchi da 19”, la Volvo si ferma ai 18”. Aggiungerei quindi i cerchi da 20” con cui l’ho provata, bellissimi a un costo di 1.140 euro.
Entrambe fanno pagare a parte la vernice metallizzata, che per l’XC40 è anche bicolore nel caso del Bursting Blue metallizzato a 1.160 euro, mentre per l’X2 il Galvanic Metallic Yellow con cui la vediamo negli spot tv, costa 779 euro.

Veniamo ora al lato tecnologico. Entrambe sono prive di sistema di navigazione PRO. Sulla Volvo XC40 ha un prezzo onesto, 1.190 euro e include il Real Time Traffic, oltre ad avere già di serie il sistema di gestione della vettura tramite app, in un bello schermo da 9 pollici in verticale al centro della plancia.
L’X2 ribalta lo schermo in orizzontale e si ferma a 8.7” (optional) con gesture control. Per avere una dotazione simile all’XC40 obbliga a prendere il pacchetto Connectivity, che include anche l’Head Up Display, a un prezzo di 2.850 euro.


Sulla Volvo XC40, va aggiunto il climatizzatore automatico bi-zona, di serie sulla X2, a un costo di 480 euro, e i fari con movimentazione automatica, che la tedesca ha di serie nel pacchetto M sport X, 550 euro.
I sensori di parcheggio, per entrambe, sono di serie solo al posteriore, rispettivamente 420 e 410 euro, per averli anche davanti.
Infine, non rinuncerei ai pacchetti relativi alla sicurezza e sistemi di assistenza guida, 1.600 euro per l’Intelli Safe Pro sull’XC40 e 870 euro il Driving Assistant sull’X2. Va detto che l’XC40 comunque alla voce sicurezza ha i sistemi avanzati da classe superiore.
Il totale, con una configurazione molto ricca per entrambe, si ferma a 53.160 euro per la Volvo XC40 e 55.970 euro per la Bmw X2: 2.810 euro di differenza.


Entrambe però, caso unico nella categoria, sono disponibili anche un motore benzina a tre cilindri sovralimentato, che le rende decisamente più accessibili e anche molto interessanti se non siete dei macina chilometri, tipo il sottoscritto, e con esigenze di trazione integrale perché spesso in montagna.

XC40 T3 VS X2 18i – 150 cavalli, cambio manuale, trazione anteriore

Sia la Volvo XC40 che la Bmw X2 in versione entry level sono mosse da un tre cilindri turbo benzina da 1,5 litri. Per la Volvo si tratta di una novità, mentre per Bmw è “preso in prestito” dalla famiglia Mini. Il secondo è meno potente del tre cilindri svedese, che eroga ben 156 cavalli, contro i 140 del tedesco. Entrambi sono disponibili solo a trazione anteriore e con cambio manuale a sei rapporti, con opzione automatica per quello Bmw.


Scegliendo in questo caso un allestimento medio, Momentum per l’XC40 (molto ricco nella dotazione di partenza) e Advantage per l’X2, con una dotazione da integrare, i prezzi partono da 35.970 euro per la Volvo e 35.150 per la Bmw.
Per il metallizzato Fusion Red dell’XC40 occorrono 860 euro, contro i 900 necessari per il Sunset Orange Bmw. Volvo ha di serie già i cerchi da 18”, mentre sull’X2 vanno aggiunti a parte, a 950 euro.


L’XC40 ha una dotazione molto ricca, soprattutto dal punto di vista della sicurezza e della multimedialità, con lo schermo da 9” di serie per tutte, a cui, se non si vuole il navigatore, va aggiunta solo la compatibilità con Android Auto e Apple Car Play per usare le mappe del telefono: 370 euro.
Più lacunosa la dotazione della Bmw, che, oltre a non avere nemmeno optional la compatibilità con il sistema Android, fa pagare ben 1.350 euro la compatibilità col sistema di Cupertino, nel pacchetto Business, che comprende lo schermo da 6,5 pollici touchscreen e i servizi di connettività tramite app.
Tutte le XC40 hanno di serie i fari Full LED, che sulla tedesca costano 950 euro.
Sulla Volvo va agiunto solo il clima bi-zona, per avere una dotazione comparabile a quella della rivale con l’elica, e costa persino meno rispetto al prezzo per l’allestimento R-Design: 310 euro.
Una curiosità: l’XC40 in allestimento Momentum, ha una scelta di cerchi e pellami molto più vasta del’allestimento sportivo. Sulla XC40 Momentum, la misura dei cerchi, anche con disegni molto diversi, non disponibili sull’allestimento sportivo, può arrivare fino a 21 pollici!
In ogni caso, anche con il motore a tre cilindri, la Volvo prevale sulla Bmw X1, fermando il prezzo di listino a 37.510 euro, contro i 39.700 della Bmw.

Quale scegliereste?

, , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *